air-fire

logo-virtus

lega

Ottantaquattro per cento di vittorie in campionato (seconda migliore performance della serie B), il titolo di Campione d’inverno in tasca e la qualificazione alla kermesse di Casalecchio di Reno conquistata con merito e largo anticipo. Sono questi i numeri della Air Fire Virtus Valmontone che, per la prima volta nella sua storia, disputerà le Final Eight di Coppa Italia. Dopo la salvezza conquistata al primo anno di B, la dirigenza ha confermato coach Origlio e costruito un roster ambizioso, con senior di talento e giovani ambiziosi. La scommessa, fino ad oggi, ha pagato: i senatori hanno portato classe ed esperienza; i giovani intensità e voglia di crescere. Il risultato è una squadra dove tutti sono importanti, con i play off nel mirino ma intenzionata a giocarsi le sue carte nella 3 giorni bolognese.
LA STELLA DELLA SQUADRA

Per numeri e leadership in campo e fuori, il capitano Luca Bisconti. Arrivato a Valmontone a metà della scorsa stagione, Bisconti ha trascinato la squadra alla salvezza. Quest’anno il capitano segna 18.8 punti a partita con il 56% da due e l’85% ai liberi, 7,4 rimbalzi e 1,7 assist.
PAROLA DI COACH

“Le Final Eight di Coppa Italia sono una grande occasione per la società e per l'ambiente. Avremo l’occasione di misurarci con altre squadre che si sono meritate il pass, consapevoli che si tratta di una competizione difficile ma, allo stesso tempo, molto stimolante per tutti noi”.
L’OBIETTIVO

Riduttivo pensare che la squadra sia appagata dalla Final Eight. L’obiettivo è quello di prolungare il più possibile il soggiorno a Bologna. L’importante sarà arrivare a marzo pronti dal punto di vista fisico, tecnico e mentale.

Dettagli Coppa Italia